RESVERATROLO
Marzo 14, 2018
BENEFICI VITAMINA C
Marzo 16, 2018

SERENOA REPENS PER LA PROSTATA

La serenoa (Serenoa repens) è una pianta della famiglia delle Arecaceae. Nota per la sua azione riequilibrante sul sistema ormonale, è utile contro l’alopecia e i problemi alla prostata. Scopriamola meglio.

Proprietà della serenoa

I frutti della serenoa svolgono un’azione riequilibrante sul sistema ormonale, principalmente maschile, e sono impiegati nel trattamento dei disturbi della prostata e dell’alopecia (calvizie androginica), che affliggono un gran numero di uomini. I principi attivi contenuti nella pianta sono steroliacidi grassi liberi, carotenoidi, oli essenziali e polisaccaridi. Il meccanismo d’azione del fitocomplesso dipende dalla combinazione di un effetto antagonistasugli ormoni sessuali, con un’azione antinfiammatoria e diuretica.

La serenoa è utilizzata con successo nella cura delle malattie dell’apparato uro-genitale maschile, nell’ipertrofia prostaticabenigna (BHP) al primo stadio, in cui predominano i disturbi urinari, “disuria”. E’ utile anche al secondo stadio, in cui aumenta la ritenzione urinaria, in quanto la proprietà diuretica stimola lo scarso flusso urinario, tipico di questa malattia, per cui la vescica non si svuota mai completamente, ma rimane sempre un residuo; permettendo il “lavaggio” delle vie urinarie e l’eliminazione dei batteri attraverso il flusso dell’urina.

L’azione antagonista è rivolta al legame tra diidrotestosterone e il recettore per gli androgeni. Il beta-sitosterolo, infatti, contenuto nei frutti della serenoa, inibisce l’enzima (la 5-alfa-reduttasi) implicato nella trasformazione del testosterone in diidrotestosterone, metabolita biologicamente attivo, che stimola la proliferazione cellulare, causando quindi l’ipertrofia del tessuto prostatico, e la formazione di forfora e sebo in eccesso sul cuoio capelluto, fino alla miniaturizzazione del capello e alla sua caduta. L’effetto antiestrogenico, è in grado di diminuire drasticamente i recettori degli estrogeni, che da un lato potenziano l’azione ormonale nello sviluppo della BHP; dall’altro sono tra le cause responsabili dell’impotenza maschile.

L’azione antinfiammatoria e antiedemigena, è dovuta dalla capacità della serenoa di ridurre la permeabilità capillare, indotta dall’istamina, e l’ostruzione cervicoprostatica. Numerosi studi hanno dimostrato che la pianta agisce in maniera specifica sulla cellula del tessuto prostatico, limitandone la proliferazione cellulare, che provoca l’ingrossamento e l’infiammazione della prostata.  Questa congestione e aumento di volume, che si verifica nella maggior parte degli uomini sopra i cinquant’anni, comprime la vescica e restringe l’uretra, con conseguente difficoltà a urinare e frequente stimolo alla minzione.

 

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.